Consiglio Direttivo

Consiglio Direttivo

Presidente: Sandro Gori, Aprilia (LT) email: presidente@sindromekabuki.it

VicePresidente: Marta Gobbetti, Vicenza (VI)

Segretario: Sonia D’Ambrosio, Saronno (VA)

Tesoriere: Eleonora Rota, Villa D’Adda (BG)

Consigliere: Maria Teresina Parma, Bernareggio (MB)

Segreteria
E-mail di Sonia: info@sindromekabuki.it

Il Consiglio Direttivo è l’organo esecutivo dell’Associazione ed è eletto dall’ Assemblea degli Associati. Il nostro statuto prevede che sia composto da un minimo di tre ad un massimo di nove membri, scelti fra gli associati. I membri del Consiglio Direttivo durano in carica tre anni e sono rieleggibili.
Il Consiglio Direttivo AISK elegge nel proprio seno il Presidente e il Vice Presidente e assegna gli incarichi di Segretario e Tesoriere scegliendo anche quest’ultimi tra i propri membri.
Al Consiglio Direttivo spetta l’attuazione delle direttive generali stabilite dall’Assemblea e la promozione di ogni iniziativa diretta al conseguimento degli scopi dell’Associazione.
Inoltre il  Consiglio Direttivo ha diversi compiti: eleggere il Presidente e il Vice Presidente e assegnare tra i suoi componenti gli incarichi di Segretario e Tesoriere; amministrare le risorse economiche dell’Associazione ed il suo patrimonio; predisporre il bilancio consuntivo e l’eventuale bilancio preventivo del successivo esercizio, da sottoporre all’approvazione dell’Assemblea;
Questo organo può indire adunanze, convegni, ecc.; deliberare tutti gli atti di ordinaria e straordinaria amministrazione dell’Associazione; deliberare l’adesione dell’Associazione ad altre istituzioni analoghe; decidere sull’ammissione, la decadenza e l’esclusione degli associati; deliberare in ordine all’assunzione di personale dipendente o avvalersi di prestazioni autonome, esclusivamente nel limite necessario a garantire il regolare funzionamento dell’Associazione oppure occorrenti a qualificare o specializzare l’attività svolta (ai sensi dell’art. 3, comma 4, della legge 266/91); proporre all’Assemblea il conferimento di onorificenze e/o di cariche onorifiche ad associati o a terzi che abbiano acquisito particolari benemerenze nelle attività proprie dell’Associazione; istituire sedi operative, nominando il/i relativo/o responsabile/i, con potere di revoca.